Petto di pollo allo yogurt e i mirabolanti anni 60

0

Proprio ieri, io e il mio ragazzo siamo caduti in una raccapricciante trappola ordita dai miei cognati, ossia ci hanno invitato a mangiare da Marione, Marione, è un gay , molto gay di mezza età, simpatico e dalla canzone facile, infatti si diletta da ormai una vita nel cantare insieme al suo fedele tastierista canzoni per fortuna dimenticate del nostro repertorio italiano.
Naturalmente, inutile dire che i suoi pezzi preferiti sono quelli di Renato Zero….quando intona il triangolo gli si può notare un guizzo di luce negli occhi ed un ghigno serpentino alla bocca che la dice lunga…
Abbiamo mangiato un pizzino e mentre stavo decidendo se avventurarmi in un dolce oppure no, le luci si sono abbassate e Marione è partito con la sua pianola a tutto fuoco, mia cognata che adora ballare, sulle note di una zebra a pois ha lanciato per aria l’ultimo triangolo di pizza, ha preso suo marito strattonandolo vigorosamente per un braccio e si sono lanciati in pista, la gente tutta emozionata e vestita a festa si è diretta nella saletta adibita per l’occasione a pista da ballo e si è magicamente proiettata nei magnifici anni 60, il tutto era condito da mirabolanti lucine stroboscopiche o strabiche non lo so, fatto sta che dopo 12 minuti io, il mio ragazzo e mio figlio sembravamo ubriachi.
In tarda serata mio figlio di soli 3 anni e mezzo, si è amalgamato magnificamente alla situazione, ha preso dall’euforia una ragazza trentenne per mano e l’ha portata a ballare, io non credevo ai miei occhi, verso mezzanotte siamo riusciti a convincerlo ad andare a casa promettendogli una decina di regali di spider man…
La cosa incredibile però è avvenuta il giorno dopo, infatti mio suocero ci ha invitati al pranzo commemorativo della fine della caccia e indovinate un po’ chi c’era alla maledetta pianola a cantare ? Marione….. io e il mio ragazzo abbiamo affondato la faccia dentro al vassoio dei carciofi fritti…

Petto di pollo con salsa allo yogurt

un petto di pollo intero

Un aglio
Un vasetto di yogurt al naturale
sale pepe qb
un pizzichino di paprika, noce moscata e cannella
un cucchiaio di olio extra vergine di oliva
un amaretto
un cucchiaio di pangrattato
un cucchiaio di parmigiano grattato

versate lo yogurt in una ciotolina, aggiungete il sale, le spezie, l’olio, l’aglio schiacciato amalgamate e mettete in frigo, dopo una ventina di minuti, spalmate il composto sul petto di pollo non esagerate, fate riposare per una mezz’ora, poi aggiungete sopra l’ amaretto sbriciolato, il sale, il pangrattato e copritelo con l’alluminio, infine infornate per circa 20 minuti, per dorarlo in superficie invece, accendete il grill per pochi minuti

Ricetta e fotografia di Cinzia Bardelli 

Un pensiero su “Petto di pollo allo yogurt e i mirabolanti anni 60

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>