Risotto ai frutti di mare e zafferano

0

ingredienti per 4 persone
300 g di riso carnaroli
400 gr pesce azzurro
un kg di vongole
10 calamari
8 gamberoni
2 manciate di cozze
zafferano in pistilli
mezzo bicchiere di vino bianco buono
uno scalogno
un aglio
prezzemolo tritato
5 cucchiai di olio extra vergine di oliva
sale e pepe

Lavate bene le vongole e le cozze eliminando dalla superficie eventuali incrostazioni, mettetele in una padella e fatele aprire a fiamma vivace.
estraete i moluschi, alcuni lasciateli integri nelle conchiglie per la decorazione finale, buttate via le vongole e le cozze rimaste chiuse, il liquido prodotto invece, filtratelo e mettetelo da parte.
Tagliate a pezzi il pesce azzurro che avrete scelto, sbucciate i gamberoni e tagliate ad anelli i totani.( se volete,potete fare un brodo di pesce mettendo a bollire le teste di gambero,una costa di sedano,una cipolina e mezza carota)
Tagliate lo scalogno, sbucciate l’aglio e soffriggete per pochi minuti in una padella con l’olio, a questo punto aggiungete il riso e fatelo tostare per qualche minuto, sfumate con il vino.
Aggiungete il brodo se lo avete fatto altrimenti acqua calda e il liquido dei molluschi, un poco alla volta e circa a metà cottura mettete il pesce, le cozze, le vongole i gamberi, i totani e il prezzemolo tritato, proseguire con la cottura aggiungendo sempre dell’acqua calda.
Due minuti prima di togliere dal fuoco aggiungere lo zafferano che avrete precedentemente ammollato in acqua calda .

Ricetta di Cinzia Bardelli

2 pensieri su “Risotto ai frutti di mare e zafferano

  1. 10 calamari! Avete sbagliato a scrivere? :-D
    Anche usando i più piccoli che si possano trovare vengono fuori dei calamari al risotto.

    Comunque, anche se non ho mai assaporato un piatto così composto direi che la ricetta promette bene.

    Ciao Cinzia

  2. Ora se non la smetti di importunarmi esco e vado a casa tua a montarti al contrario tutti i mobili dell’ikea….
    Se sei un tirchio, che in un risotto ci metti solo un calamarino estinto che risotto triste… che gente..

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>