La cena salutista e la minestra di lattuga

0

Che cosa m’è preso stasera non l’ho capito…Sono tornata a casa con la gran voglia di provare una cosa che mi incuriosiva da anni, la minestra di lattuga… l’insulso ortaggio di solito si mangia come insalata ma avevo visto negli altri blog, quelli curati dalle blogger presuntuosine, amanti delle cose buone, semplici e naturali postare la suddetta minestra come un piatto fantastico, così ho provato pure io.

Mentre la minestra bolliva nel suo tegamino di coccio, ho dato una sbirciata nel congelatore ed ho notato un antico reperto di merluzzo, preso alla conad in offerta, ormai quasi facente parte del congelatore stesso, nel senso che tutto il ghiaccio lo aveva inglobato in una discutibile massa informe (tristissimo, credo non ci sia cosa più triste del merluzzo congelato, forse solo lo spezzatino di soia) e poi c’è stato il lampo di genio: ho preso la decisione di fare la cena salutista.

La giornata di mio marito era iniziata malissimo, infatti al lavoro aveva preso un monte d’acqua tanto che era tornato a casa completamente zuppo, nel primo pomeriggio poi, gli si sono rotte le mutande, in una maniera devo dire particolarissima, tipo spogliarellista, l’elastico è rimasto su ma la mutanda sul retro s’è scucita tutta, insomma era uno spettacolo sembrava un attore porno, quando me le ha fatte vedere sono  schiantata dalle risate, lui un po’ meno perché tutto il giorno al lavoro con mezze brache penzoloni non era una bella sensazione…Quindi, quando è tornato a casa, era già nero e l’unica cosa che voleva fare era mangiare qualcosa di buono, io già ridevo al pensiero della minestrina, ne faccio poche e spesso quelle classiche, quindi un po’ mi veniva da ridere un po’ ero preoccupata delle conseguenze…

La cena prevedeva:

vellutata di lattuga
polpettine di merluzzo
sformato di patate e cavolo
yogurt con miele e mandorle

Ad ogni portata il mì Roberto sperava che ci fosse un picco di sapore nella portata successiva, invece devo ammettere che era sempre peggio e lui era sempre più triste e rassegnato, alla fine, quando si è reso conto che non ne avevo azzeccata una mi ha detto: “ senti Cinzia ma per concludere cosa mi hai preparato un bicchiere di soluzione schoum e un clistere?”….

Ingredienti per 4 persone

una lattuga grande
una cipolla
due cucchiai di olio extra vergine di oliva
due patate grandi
brodo vegetale mezzo litro

Pulite bene la lattuga, nel frattempo fate un soffrittino con la cipolla e l’olio, aggiungete la lattuga e le patate sbucciate tagliate a dadini, versate il brodo e due bicchieri di acqua, fate bollire per mezz’ora circa, poi frullate tutto.

Se trovate la minestra troppo modello sciacquone, aggiungete della panna vegetale ma tanto non farete dei miracoli nemmeno aggiungendo quella.

Ricetta e fotografia Cinzia Bardelli

 

 

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>