Risultati concorso le ricette del bosco

0

é stato veramente difficile assegnare il premio per questo concorso, infatti ho deciso di fare una graduatoria individuando le tre ricette che mi avevano incurisito di più..
Il primo posto è andato a

Andreina Guerra con il suo tiramisu’ alla frutta del bosco

 Ingredienti per 6 porzioni:

E’ una ricettina fresca, adatta durante la  stagione estiva e durante i luminosi brandelli di belle giornate autunnali.

L’utilizzo della ricotta al posto del mascarpone  rende questo tiramisù più leggero e ci sostiene in una  degustazione libera da  “rimorsi di coscienza”.

Seguendo la tendenza della cucina contemporanea, consiglio inoltre di prepararlo in coppette o bicchieri singoli: ciò rende più elegante la presentazione e il servizio del nostro dessert!

Ingredienti per 6 porzioni:

Per la crema:

Ricotta, 300 gr.

Uova, 3

Zucchero, 3 cucchiai

Limone, succo di ½ limone

Montate con le fruste elettriche i tuorli d’uovo con lo zucchero; quando saranno diventati giallo chiaro, aggiungete la ricotta e il succo di ½ limone. Sbattete ancora un po’ per amalgamare bene.

Montate gli albumi e quando saranno ben sodi, aggiungerli alla crema. Questa operazione deve essere eseguita con delicatezza per non “smontare” le chiare d’uovo.

Per la macedonia:

Frutta mista di stagione

Limone, succo di ½ limone

Tagliate la frutta a piccoli dadini e irroratela con il succo di  limone

Per la bagna:

Acqua, 1/2 bicchiere

Zucchero, 2 cucchiai

Limone, succo di 1 limone

Mettete in un pentolino l’acqua, lo zucchero e il succo di 1 limone. Fate scaldare fino allo scioglimento dello zucchero.

Ora che abbiamo preparato tutto l’occorrente, 

possiamo procedere all’allestimento.

# Tagliate a metà 12 savoiardi e tuffate le prime 4 metà  nella bagna .

Sistemateli in piedi dentro un bicchiere e poi versatevi dentro un cucchiaio di crema, alternate con uno strato di macedonia e poi ancora uno strato di crema. Infine ancora dei pezzetti di macedonia.

# Sbriciolate alcuni amaretti e cospargete il contenuto del bicchiere.

Aggiungetevi delle scagliette di cioccolato fondente.

Adagiatevi infine un grappolino di ribes rosso e alcune foglie di menta.

# Proseguite nello stesso modo con gli altri bicchieri.

# Coprite ogni bicchiere con della pellicola e lasciate in frigorifero per un paio di ore prima di gustare il vostro tiramisù alla frutta!

(Se avete l’accortezza di usare dei bicchieri di plastica trasparente, potete anche metterli nel congelatore e trovare il dessert pronto per i prossimi giorni: basterà lasciarlo scongelare a temperatura ambiente!)

Il secondo posto invece a

Giulia del Nista con “Crostata Rimbaud” con salsa di cioccolato, cacao e riccioli di cioccolato

L’ho battezzata “Rimbaud” in memoria di uno degli esponenti della corrente del Decadentismo. L’ho battezzata “Rimbaud” perché trattasi di una delle preparazioni più golose, lussuriose, tracotanti, esagerate, che ho mai fatto in vita mia.
Ingredienti (per una teglia di 24 cm di diametro)per la pasta frolla▪ 300 g farina
100 g di olio
70 g di acqua fredda
80 g di zucchero
1 pizzico di sale
la buccia grattugiata di un limone
1 cucchiaino colmo di lievito per dolci per la crema al cioccolato50 g di burro
150 g di cioccolato fondente
50 g di zucchero di canna
170 g di miele
3 uova
40 g di farina per la decorazione

cacao amaro in polvere
100 g di cioccolato fondente
un cucchiaio di acqua o di latte

Procedimento:  Preparate la frolla impastando poco tutti gli ingredienti (farina, olio, acqua, scorza del limone, sale, zucchero, lievito) e ponetela in frigorifero per almeno mezz’ora.

Nel frattempo preparate la salsa: tritate il cioccolato e fatelo sciogliere a bagnomaria con il burro. Aggiungete (tenendo il fuoco acceso) lo zucchero e il miele e mescolate attentamente fino ad amalgamarli e a scioglierli insieme al cioccolato e burro. Togliete dal fuoco e fate intiepidire.

Nell’attesa, una volta trascorso il tempo di riposo della pasta frolla, stendete la pasta frolla aiutandovi con la carta da forno e mettetela in una teglia per crostate. Tenete i bordi alti per contenere (e trattenere) la crema al cioccolato.

Riprendete il composto di cioccolato, zucchero, miele e burro ormai tiepido ed unitevi le uova e la farina setacciata, lavorando con la frusta fino ad ottenere una pasta omogenea.

Versate il tutto sopra la frolla e infornate in forno preriscaldato a 180° C per 20 minuti.

Una volta sfornata fatela raffreddare e. mentre la crostata raffredda, preparate le scaglie di cioccolato.

Sciogliete a bagnomaria 100 grammi di cioccolato fondente con un cucchiaio di acqua o di latte. Poi stendete la cremina così ottenuta su un piano di lavoro coperto di carta da forno, stendendola molto sottile. Attendete un attimo che la cremina si condensi ma, prima che si raffreddi del tutto, tagliate lo strato di cioccolato a nastri usando un coltello (o una rotella tagliapasta, se l’avete) e staccateli – sempre con un coltello, anche se non necessariamente lo stesso, purché immerso precedentemente in acqua molto calda (quella usata per sciogliere a bagnomaria, per intenderci).

Il terzo posto invece a

Maristella Perna con Le frittelle di acacia

 Questa è una ricetta particolarmente delicata…il sapore dei fiori di acacia ricorda le fiabe del bosco e il nettare degli dei.

Se hai una zuppiera o contenitore da un litro e mezzo, riempila di fiori d’acacia tagliati delicatamente con una forbicina dai rami.
Prepara una pastella con 100 gr di farina, 3 uova di galline felici (meglio bio), un cucchiaio di zucchero ,un pizzichino di cannella, aggiungi in parti uguali latte e acqua frizzante (è un optional che regala soavità all’impasto) per rendere semiliquido il tutto.
Versa la pastella sui fiori d’acacia e mescola delicatamente.
Ora aggiungi olio abbondante in  una padella profonda, aspetta che sia bollente e versa l’impasto a cucchiaiate.
Quando sono dorate posale su carta da cucina per eliminare l’olio in piu’,  quindi adagiale a raggiera su un piatto e spolvera con zucchero a velo.
Stai portando in tavola una golosità boscosa e amorosa.Un grosso bacio a tutte le vincitrici e un grazie a chi ha partecipato, i libri vi saranno spediti al più presto.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>