La cantina di Memmo, Festa della castagna di Arcidosso e le costolette di maiale all’ubriaca

0

Questa è la mia cantina, si chiama cantina di Memmo ed era una carbonaia, per adesso viene aperta solo in occasione della festa della castagna, in progetto ci sono tante idee, compresa la realizzazione di un piccola trattoria culturale che ancora non ho capito nemmeno io cosa significa, comunque per ora vi dico che l’esperienza della ristorazione è un affare serio, perchè cucinare per 150 persone senza avere mai fatto questo mestiere è un pò come partecipare ai giochi senza frontiere con gli occhi bendati.
Tutto sommato grazie all’aiuto di tutti soprattutto di Miriam e Loriana che in cucina hanno dato un fortissimo contributo, siamo riusciti nell’impresa di sfamare tutti senza bruciare “quasi niente”….Qui sotto, alcuni dei nostri piatti:

Il nostro antipasto
composto dai fantastici affettati dell’Arezzini Castel del Piano


Antipasto con formaggi e marmellate
I formaggi sono del caseificio di Seggiano, le marmellate e le pere cotte nel vino sono le miePrimo piatto con polenta alle salsicce
Vellutata di ceci e castagne

Costolette all’ubriaca
La ricetta devo darvela per forza ad occhio perchè in cantina non avevo bilance comunque è semplicissima e non avrete alcun problema nel realizzarla.
Prendete un tegame capiente e mettete giusto un filo di olio extra vergine di oliva, con 2 spicchi di aglio e un rametto di rosmarino, rosolare per un paio di minuti, aggiungete le costolette e arrostitele bene bene,da ambo i lati.
A questo punto unite il vino rosso ( quello buono) che dovrà essere il doppio della normale dose che mettete quando sfumate la carne.
Quando il vino sarà evaporato aggiungete il concentrato di pomodoro e continuate la cottura fino a che le costolette non risulteranno morbide ma non sfatte altrimenti si staccano dall’osso, potete aggiungere del brodo caldo o acqua.
Pochi minuti prima della fine della cottura aggiungete le olive nere, che daranno un gusto lievemente amarognolo ma gustosissimo al vostro piatto.
Trionfo di dolci
Gente di cantina, Loriana e Miriam
Altri cantinieri in giro per il paese vecchio

5 pensieri su “La cantina di Memmo, Festa della castagna di Arcidosso e le costolette di maiale all’ubriaca

  1. se posso permettermi di fare qualche commento… vorrei dire che lungo il paese vecchio ci sono tante cantine. non solo quelle poche fotografate!

    • certo che nel paese vecchio ci sono tante cantine, non potevo metterle tutte nel blog, la prossima volta fotograferò le altre.

  2. Bravi! Si vede che sono piatti gustosi ! Mi piacerebbe sapere che tipo di dolci sono perche avete scritto “trionfo di dolci” e basta . Grazie!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>