Coniglio ripieno ai carciofi

0
  • 1 spicchio di aglio
    3 cucchiai di olio extra vergine di oliva
    mezza carota
    una cipolla
    un coniglio disossato
    4 cucchiai di parmigiano
    Prezzemolo
    un rametto di rosmarino
    Sale e pepe qb
    una costa di sedano
    timo
    un uovo
    un bicchiere di vino bianco buono
    5 carciofi.

    Pulire bene i carciofi  avendo cura di togliere le eventuali barbette pelose all’interno, lasciare solo la parte gialla, tagliando le parti scure più dure, non buttate i gambi ma pulite anche quelli come fate quando pulite le carotee metteteli da parte, tagliate a pezzetti il resto dei carciofi e in una padella antiaderente con l’olio, cuoceteli con uno spicchio d’aglio schiacciato e il sale, poi lasciali raffreddare. Stendete il coniglio su un foglio di carta da forno, salate e pepate oppure mettete le vostre spezie preferite e infine,aggiungete i carciofi, il parmigiano reggiano l’uovo e il prezzemolo tritato.
    A questo punto, arrotolate il coniglio aiutandovi con la carta forno, un pò come fanno i cuochi giapponesi quando preparani il sushi, nel senso della lunghezza, e legatelo con lo spago da cucina.
    Con un pò d’olio rosolate bene da tutti i lati il coniglio a fiamma vivace e sfumate con il vino bianco poi coprite il tegame e proseguite la cottura, magari aggiungendo del brodo altrimenti si asciuga troppo.
    Fate un trito con la cipolla, il sedano e la carota e fatelo rosolare insieme alla carne, aggiungete anche i gambi del carciofo precedentemente tagliati a rondelle e proseguire la cottura per circa un ‘ora, se devo essere sincera anche di più.
    Potete servire la carne frullando il fondo di cottura con le verdure formando una salsina.
    Ricetta e fotografia Cinzia Bardelli