I tordi dello sprovveduto cacciatore e il pesto di zucchine

0

Alla mia cognata un cacciatore ha regalato due tordi e un paperotto congelati e visto che alla suddetta, non piace cucinare, me la sono vista arrivare in casa tutta baldanzosa con questi tre cadaverini sotto braccio, lì per lì ero piuttosto entusiasta ma poi quando l’ho visti per bene quasi m’è venuto un colpo… il malvagio cacciatore infatti li aveva congelati con le piume e tutto, ora dico io ma spennali ‘sti animali prima di lanciarli nel congelatore, come minimo dentro c’ha lasciato anche le interiora…. Inoltre mentre li ho fatti “volare” nel secchio mi domandavo come avrebbe cucinato i pennuti il cacciatore, secondo me era separato, perché se c’aveva la moglie i tordi li avrebbero sicuramente spennati o forse la moglie l’ha lasciato proprio per questo…
Ne ho dunque dedotto come dicono da noi che il vero “tordo “ era proprio questo cacciatore.

Pesto di zucchine
Ingredienti per 4 persone

6 zucchine fiore
Una manciata di pinoli
peperoncino
due cucchiai di parmigiano
sale qb
3 cucchiai di olio extra vergine di oliva
un aglio senza anima
In una padella scaldate l’aglio, un cucchiaio di olio e il peperoncino, aggiungete le zucchine tagliate a tocchetti e cuocetele facendole restare croccanti, spegnete e frullate  aggiungendo i pinoli e il parmigiano l’olio e  il sale.

Ricetta e fotografia di Cinzia Bardelli