Dolcino biscottato con crema fondente al cioccolato

0

Al lavoro è stata una giornatina terrificante, sembravano tutti matti, io, piccinina, da 6 mesi sono alle prese con dei cartelli  illustrati che devo finire assolutamente entro maggio, per un’azienda che ogni 5 minuti cambia idea e mi fa disegnare due o tre volte le stesse cose, oggi è toccata alla vacca maremmana, sostenevano che le corna non si vedevano abbastanza, io gliele avrei fatte vedere meglio se avessi potuto ma dice che con i clienti, soprattutto di questi tempi bisogna essere carini e gentili, così ho rifatto le corna alla vacca, chissà, domani toccherà rifare un altro paio di volte la cresta all’upupa…ma la giornata non è mica è finita qui, sono andata a prendere il mio carissimo figliolo al nido, di solito di pomeriggio dorme, invece stavolta, non ha dato cenni di stanchezza, così  siamo usciti a fare la spesa, mi sono distratta un’attimo chiacchierando con amica e lui, ha visto bene di fare il bagno nella fontana del parco, così alla velocità della luce, tra una parolaccia e un’ altra sono tornata a casa per cambiarlo e poi sono tornata di nuovo al supermercato.
Quando finalmente sono tornata a casa, c’ho trovato il mio ragazzo in preda ad una crisi di asma, è stato lì che ho capito che forse stavo meglio stamani a disegnare la vacca maremmana, la vita a volte ti fa fare strani ragionamenti….
Avevo voglia di un dolce, veloce e al cioccolato.

Ingredienti per 4 persone
100 gr di biscotti secchi ( digestiv)
4 amaretti
4 cucchiai di miele millefiori
50 gr di cioccolato fondente
mezzo bicchiere di latte circa
30 gr di granella di nocciole o mandorle
4 formine piccole

Sbriciolate i biscotti, aggiungete il miele e 4 cucchiai di latte amalgamate bene e mettete il composto, negli stampini precedentemente imburrati.
Infornate a 180° per 10 minuti.
Nel frattempo, sciogliete il cioccolato a bagnomaria aggiungendo 6 cucchiai di latte, togliete dalle formine il composto che ormai si sarà solidificato diventando un biscotto e versate dentro il cioccolato fuso, cospargete di granella.
Mangiatevelo da soli, quando non vi vede nessuno.

Ricetta, fotografia e stress accumulato di Cinzia Bardelli