Polpe di cinghiale sott’olio

0

Il mio suocero è un’espertissimo cacciatore di cinghiali, mi ha insegnato una ricetta molto semplice per fare delle ottime polpe sott’olio, la cosa interessante, è che la carne, perde totalmente il sapore di “selvatico”.

Allora, prendete delle polpe di cinghiale circa un kilo e mettetele a bagno nel vino bianco per una notte, insieme alla carota, la cipolla,il sedano.
Al mattino seguente, scolate e lavate bene la carne, buttando il vino della marinata.
Prendete un tegame di coccio, mettete dentro del vino bianco fino a coprire la carne, una cipolla tagliata, una carota, un sedano, una manciatina di bacche di ginepro e di pepe in grani, sale, due foglie di alloro e cuocete la carne fino ache non risulterà morbida.
A cottura ultimata, asciugate bene la carne, prendete un vasetto di vetro, mettete le polpe e qualche spicchio di aglio, 2 foglie di alloro, bacche di ginepro e il pepe, naturalmente avrete elimenato gli odori che vi sono serviti per la cottura, irrorate di olio extra vergine di oliva .
Si puo conservare per circa 12 mesi

Ricetta di Dumas Lorenzoni